europa | irlanda

Dublino: cosa fare, cosa vedere e dove dormire

gennaio 6, 2017

Il cielo d’Irlanda è un oceano di nuvole e luce
il cielo d’Irlanda è un tappeto che corre veloce
il cielo d’Irlanda ha i tuoi occhi se guardi lassù
ti annega di verde e ti copre di blu

Fiorella Mannoia

L’Irlanda, ragazzi, che terra meravigliosa! Noi l’abbiamo scelta per una mini-vacanza di quattro giorni nel mese di Agosto, ma non fatevi trarre in inganno, sia chiaro. Se anche voi sceglierete di recarvici in questo stesso periodo, ve lo dico già: occhiali da sole decisamente sì, ma lasciate perdere shorts, gonnelline e smanicati perché l’Irlanda (ora lo sappiamo) è proprio come la cantava la Mannoia.
Armati di ombrello (ahimè), trench e sciarpina con un aereo Ryanair di circa un’ora siamo atterrati nella bellissima Dublino. L’aeroporto è collegato benissimo al centro della città. Non appena usciti dallo stesso, infatti, la stazione bus la trovate proprio di fronte a voi e con circa 6 euro l’Airlink vi porterà a destinazione attraverso diverse fermate che coprono sufficientemente il percorso aeroporto-centro città.
Noi abbiamo scelto di alloggiare presso il Temple Bar Hotel (3* – $$ ). La decisione è stata dettata dal voler pernottare comodamente nel fulcro del centro di Dublino così da poter raggiungere praticamente tutto ciò che ci eravamo prefissati di vedere (il tutto rigorosamente a piedi, anche sotto la pioggia incessante e le valige al seguito). L’hotel vanta non solo di una posizione ottima, ma anche di uno staff molto cordiale ed interessato ai bisogni del cliente, camere comode, spaziose e soprattutto pulite (essenziale!), una sala adibita alla colazione (20 euro circa per una all-you-can-eat continental breakfast, che noi abbiamo deciso di provare solamente un giorno perché, diciamocelo, a noi piace mangiare “la roba del posto”), ed un bar con live music.
Temple Bar Hotel, Dublin

Le cose da fare in Irlanda, ma anche “solo” a Dublino sono miriadi. Noi abbiamo deciso di raccontarvi le cinque migliori, che a noi hanno lasciato una voglia immensa di tornare presto in questa città meravigliosa.

Al primo posto si trovano, indiscusse, le CLIFFS OF MOHER.
Cliffs of Moher, Ireland
Non sono esattamente a Dublino (e neanche dietro l’angolo), lo so. Ma porteranno via un solo giorno della vostra vacanza e ne valgono decisamente (più che decisamente) la pena. Per di più, per chi di voi fosse un fan de Il Signore degli Anelli, questo è proprio il luogo scelto per le riprese de Le Due Torri. Sulle Cliffs il vento tira sempre molto, quindi in qualsiasi stagione decidiate di andare il must-have è senz’altro la sciarpa! Vento a parte, una volta arrivati in cima, il panorama è mozzafiato: un magico contrasto tra il verde incontaminato e il blu dell’oceano. Noi siamo stati fortunatissimi e abbiamo trovato una bellissima giornata di sole (il caldo neanche a pagarlo invece), che ha reso il tutto ancor più spettacolare donando ai colori una brillantezza da lasciare veramente senza parole. Se decidete però di visitare le Cliffs nelle mezze stagioni o, per gli spericolati, addirittura in inverno, controllate sempre la disponibilità nel poterle raggiungere. Questo perché tutto lì è rimasto incontaminato, e, come tale, le scogliere non hanno alcuna barriera di protezione ed il sentiero si trova a pochi metri dallo strapiombo vero e proprio.
Noi abbiamo deciso di affidarci, anche per questo motivo, ad un tour organizzato che ci ha permesso di visitare altre tre destinazioni durante il tragitto Dublino-Cliffs, e siamo rimasti molto soddisfatti del servizio offertoci.
Burren, Ireland
Get Your Guide è un tour operator super organizzato che ci ha messo a disposizione una guida divertente e molto esplicativa (sia sulla storia dei luoghi visitati che sui vari pub ed intrattenimenti di Dublino), e per circa 50 euro a testa (comprensivi di pullman privato con guida in inglese, e costi di entrata alle varie attrazioni) ci ha fatto passare 12 ore immersi nelle bellezze che l’Irlanda ha da offrire.
 
Alla posizione numero due (forse un po’ condizionata dai racconti spavaldi della nostra guida riguardo le tipiche serate dei Dubliners), abbiamo TEMPLE BAR.
Temple Bar, Dublin
Temple Bar è il centro della città, ed è anche il posto migliore in cui assaporare una pinta di birra e conoscere persone nuove, perché no anche viaggiatori come noi. Musica live, pub ad ogni angolo, fiori e luci ovunque.. qui puoi solamente sederti, ordinare un drink (magari due o tre) e buttarti nella mischia della movida di Dublino!
 
 
In terza posizione non potevamo che menzionare KLAW!
Klaw, Dublin
Dopo tutto questo camminare tra posti meravigliosi, anche le nostre pance esigevano di meravigliarsi e così è stato. Il cibo a Dublino è davvero tutto tutto buono, ma il pesce è la loro specialità. E noi siamo stati così fortunati da trovare (grazie ad un piccolo aiuto del nostro fedele TripAdvisor) uno dei migliori posti in cui io abbia mai mangiato. Un corridoietto piccolo e stretto con tre (forse quattro) tavoli, una cucina ancora più piccola e un menù scritto a gessetto sul muro: gli ingredienti perfetti per ostriche, aragoste e granchi freschissimi e gustosissimi.
E se ancora non vi avessimo convinti, l’idea di godervi ostriche scottate al cannello e una pinta di Guinness fresca deve per forza farvi venire voglia e curiosità di provare questo meraviglioso ristorante. Sono certa che poi ci ringrazierete, vi basti solo pensare che noi ci siamo stati ben due volte (rischiando pure di perdere l’aereo al ritorno) in soli quattro giorni. Big up for these guys!
Al quarto posto, l’imperdibile GUINNESS STOREHOUSE.

Guinness Storehouse, Dublin

Decisamente un prezzo di entrata economico per tutti i servizi che questo ben pensato museo della birra ha da offrire. Sei piani dedicati interamente alla Guinness, da come nasce, a come viene raccolta, lavorata ed infine imbottigliata. Illustrazioni e dimostrazioni animate diverse su ogni piano, per un’esperienza davvero unica (anche per quelli a cui la birra nemmeno piace, credetemi!).
Nei 20 euro che si pagano per l’ingresso sono inclusi un mini tour del sapore, in cui vi verrà spiegato come realmente andrebbe assaporata una Guinness (AVVISO! La coda è sempre tanta, ma scorre velocemente perché fanno entrare grandi gruppi di persone quindi andate, andate, andate) ed un coupon per una pinta di Guinness gratis da poter gustare al bar dell’ultimo piano del museo o (scelta vincente) nel singolare Gravity Bar, con una vista a 360 gradi su Dublino.
Gravity Bar, Guinness Storehouse, Dublin
Non mi resta che dirvi.. Ein Prosit! E svelarvi quindi la quinta ed ultima posizione della nostra classifica sulle cose migliori da fare a Dublino: il TRINITY COLLEGE.
Trinity College, Dublin
Questa è l’università più antica e rinomata d’Irlanda. Niente a che vedere con i nostri campus, seppur storici e bellissimi (nulla togliere eh), qui si parla totalmente di un altro concetto.  L’aria che si respira è un misto tra completa dedizione allo studio, intelligenza a pacchi e perfezionismo ma, al tempo stesso, spensieratezza e libertà che si sprigionano tra i fili d’erba dei giardini immensi che caratterizzano il Trinity College e gli scaffali colmi di libri di una delle biblioteche più belle e antiche al mondo. La percezione di essere il piccolo maghetto dagli occhiali rotondi, la cicatrice sulla fronte e la bacchetta in mano è immediata, proprio qui infatti sono state girate alcune delle scene del celebre Harry Potter. E allora lasciatevi andare all’immaginazione con questo bellissimo video che ritrae proprio la biblioteca del Trinity College.
Che dirvi ragazzi, speriamo che siate già su di un qualsiasi sito di prenotazione viaggi a cercare un volo per Dublino!
Fateci sapere che ne pensate e come sempre.. Share the beauty and keep travel!

Facci sapere cosa ne pensi: