europa | olanda

Amsterdam e dintorni | Zaanse Schans

gennaio 28, 2017
Zaanse-Schans è una piccola comunità di 40 case, situata sulla banchina del fiume Zaan. Ci troviamo nell’Olanda Settentrionale, a circa 20 km dal centro di  Amsterdam.
 
A noi è stata consigliata dai gestori della Hostelship (QUI per scoprirne di più) in cui abbiamo alloggiato nella nostra mini-vacanza di quattro giorni ad Amsterdam.
 
Ne siamo rimasti affascinati. Il paesaggio è meraviglioso e molto suggestivo, totalmente diverso da quello che potrete vedere ad Amsterdam. Purtroppo noi siamo stati un bel pò penalizzati dal brutto tempo. La colpa, però, è stata in gran parte nostra, bisogna ammetterlo! Abbiamo scelto di volare a cavallo tra novembre e dicembre, ma sicuramente torneremo in primavera e ci rifaremo.
Come raggiungere Zaanse Schans?
Noi abbiamo optato per il treno. Il percorso ha come punto di partenza la Stazione centrale di Amsterdam (Amsterdam Centraal), ed il punto di arrivo è la Stazione di Zaandijk–Zaanse Schans. Costo di circa 7 euro, comprensivo di andata e ritorno, per un viaggio di circa venti minuti.
 
Una volta scesi alla fermata di Zaandijk-Zaanse Schans, una camminata di circa 15 minuti vi condurrà nel piccolissimo villaggio. E’ una camminata piacevole tra negozietti locali ed un paesaggio molto particolare. Oggi l’area è, infatti, un museo a cielo aperto che racconta come si viveva in una delle prime zone industriali del mondo, tanto che il sito di Zaanse Schans è una delle principali attrazioni non solo dei Paesi Bassi ma anche dell’European Route of Industrial Heritage (ERIH).
 
Zaanse-Schans è raggiungibile, dalla stazione centrale di Amsterdam, anche in bus. Il Rnet-Bus 391 passa ogni 15 minuti ed il viaggio dura circa quaranta minuti. 
 
Cosa vedere a Zaanse-Schans?
Mulini a vento, Zaanse-Schans
Non serve alcuna guida per dirvi che la prima cosa da vedere a Zaanse-Schans sono i mulini. Li troverete ovunque, lungo la vostra camminata dalla stazione al villaggio. Vedrete anche moltissime insegne che vi mostrano le varie direzioni da prendere per dirigervi ai diversi mulini della zona. Una lista completa e molto utile la potete anche trovare sul sito ufficiale di Zaanse-Schans. 
 
Consiglio: noi abbiamo visitato Amsterdam e dintorni a cavallo tra novembre e dicembre, ed il tempo non è stato per niente dalla nostra parte. In primavera queste zone offrono il loro meglio!
 
CacaoLab, Zaanse-Schans
Attraversato il ponte con vista sui mulini a vento che costeggiano le sponde del fiume Zaan ed entrati nel piccolo villaggio, il percorso (ed il meraviglioso profumo di cioccolata nell’aria) vi condurrà al CocoaLab.
 
Un piccolo negozietto locale nel quale tutto è fatto secondo la tradizione, seguendo i metodi di produzione del cioccolato del 18esimo secolo.
 
All’interno del CacaoLab, è presente una vasta scelta di cioccolata in tutte le sue forme e, soprattutto, sapori. E’ possibile anche prepararsi autonomamente una buonissima cioccolata calda o fredda, a base della locale polvere di cacao.
 
The Gouda Cheese Factory
Un altro interessante local-shop è la Gouda Cheese Factory, sempre lungo il percorso che vi conduce alla scoperta del piccolo villaggio di Zaanse-Schans.
 
Il negozio presenta una piccola area riservata alla spiegazione di come il formaggio di capra viene prodotto ed un’altra area dedicata, invece, alla rivendita dei prodotti tipici olandesi. 
 
Vi sarà anche offerta la possibilità di assaggiare i prodotti, e noi, qui, abbiamo fatto ricca scorta di formaggi e salumi. Davvero buonissimi, dai gusti ricercati e particolari che pensiamo possano soddisfare (quasi) ogni palato!
 
Laboratorio degli zoccoli, Zaanse-Schans
Penultima tappa del percorso all’interno del villaggio è il Kooijman Wooden Shoe Workshop. Il più interessante e suggestivo dei piccoli musei-negozi che abbiamo visitato a Zaanse. 
 
Una volta entrati, si attraversa un percorso immersi nella storia degli zoccoli di legno con una delle maggiori e più belle collezioni dei Paesi Bassi. Nonostante il fatto che anche in altri paesi si indossassero calzature di legno, lo zoccolo interamente in legno è tipicamente olandese, e ciascuna regione dei Paesi Bassi aveva laboratori che producevano una particolare e caratteristica forma di zoccoli. 
 
All’interno della collezione a Zaanse, potrete trovare zoccoli provenienti da tutto il mondo, lo zoccolo col tacco e persino lo zoccolo di diamanti
 
All’interno del negozio è, poi, possibile prendere parte al workshop su come gli zoccoli vengano modellati e creati. Noi lo abbiamo trovato veramente interessante ed unico nel suo genere.
 
Zaans Museum, Zaanse-Schans
Ultima tappa del percorso è il Museo dello Zaan in cui potrete rivivere la storia della cultura abitativa ed industriale del villaggio, attraverso la Casa del Bottaio, la Casa di Jisp e quella del Tessitore. Un’altra dépendance del Museo dello Zaan è la Casa dello Zar Pietro il Grande nel centro di Zaandam.
Noi, purtroppo, non siamo riusciti a visitarlo perché il brutto tempo ci ha costretti a tornare verso l’Hostelship, quindi alla prossima vi daremo informazioni più nel dettaglio.
 
E voi? Ci siete mai stati? Fateci sapere le vostre esperienze 🙂 
 

Facci sapere cosa ne pensi: