Lifestyle | travel

Vacanza zaino in spalla, cosa portare

febbraio 23, 2017

Ragazzi, mancano dieci giorni alla nostra partenza per il Messico e noi non stiamo più nella pelle. Pianifichiamo questa vacanza da mesi ormai, e non possiamo credere che tra poco sarà tutto realtà.

Ogni anno ci ritagliamo una ventina di giorni circa tra Febbraio e Marzo per visitare una meta lontana (e possibilmente calda!) e scoprirne il più possibile. Quest’anno siamo stati indecisi fino all’ultimo tra Filippine, Perù e Messico. A dire il vero non sappiamo bene cosa ci abbia spinti a scegliere, alla fine, la terra più amata da Trump, fatto sta che sono bastati circa quindici minuti ed il volo era già prenotato!

Nei mesi successivi ci siamo divertiti a pianificare un bellissimo road-trip che ci porterà da Città del Messico, attraverso il Chiapas, fino alla Riviera Maya, con destinazione finale Cancun, nello Yucatan. Visiteremo in totale sette (forse ce ne scappano pure altre due) città e tutto sarà rigorosamente fatto zaino in spalla!

Dobbiamo ammettere che è la prima volta per noi, ma trepidavamo dalla voglia di fare finalmente un’esperienza di questo genere insieme. Coppiavventura ha sempre viaggiato, passateci il termine, comodamente, con un trolley, a volte anche due (e qualche valigia in stiva…). Questa volta abbiamo deciso di essere ancora più comodi (bisogna ammetterlo), privandoci delle cose superflue che spesso e volentieri si ficcano, fino a farla esplodere, in ogni angolo ancora disponibile della valigia.

Cosa portare, però, in uno spazio più ridotto del trolley, considerando soprattutto che il peso starà sulle nostre spalle in moltissimi momenti del nostro viaggio? La metà più pianificatrice di Coppiavventura (cioè Lei) ha stilato subito una lista con tutto ciò che era necessario e ciò che, invece, sarebbe superfluo e, quindi, da non portare. E’ incredibile quante poche cose servano realmente per un viaggio, e altrettanto incredibile è scoprire che la maggior parte delle cose sulla lista non sono vestiti (per noi donne è una cosa totalmente inaccettabile, lo so).

Sicurezza prima di tutto. Nei nostri zaini non mancheranno di certo una torcia, un coltellino ed un kit medico (se volete qualche consiglio, ne parliamo più approfonditamente qui), un porta documenti (noi ne abbiamo scelto uno impermeabile all’acqua per evitare spiacevoli inconvenienti) ed il portafoglio, meglio ancora se non molto vistoso e poco voluminoso.

Documenti fondamentali sono il Passaporto, la patente di guida nel caso doveste avere la necessità di guidare, una stampa di tutte le prenotazioni effettuate per il viaggio e, ovviamente, i biglietti aerei.

Abbigliamento. Noi ci rifugiamo in un bel posto caldo, ma non si sa mai. Attenzione, con questo non vogliamo dire che allora va portato tutto l’armadio perché “bisogna vestirsi a cipolla” come dice sempre la mamma. Noi abbiamo optato per tre o quattro magliette, due o tre pantaloncini corti e due lunghi, un pile ed una maglia a maniche lunghe, costumi, mutande e calzini. E basta così, che è già comunque tanto. Perchè è vero che stiamo venti giorni, ma il peso sulle spalle si farà sentire e le lavanderie a gettoni ci sono tranquillamente dappertutto.

Per organizzare il tutto, abbiamo acquistato dei comodi organizer da viaggio che svolgeranno la loro migliore funzione una volta che i vestiti verranno utilizzati e dovremo separare i puliti da quelli sporchi, da bravi viaggiatori organizzati ed ordinati che siamo (…come no).

Accessori vari. Indispensabili sono sicuramente l’adattatore universale, il carica cellulare e la batteria portatile per ri-caricare gli accessori in situazioni di emergenza. Noi abbiamo anche una GoPro ed una Nikon, quindi purtroppo la lista delle cose da portare si allunga, ma, anche per questa categoria, cerchiamo di portare solo l’indispensabile. Di nuovo, i fondamentali sono il carica batterie per entrambe, una batteria di riserva ed alcuni accessori per la GoPro, come la pettorina ed il frame, per i video che non necessitano della cover impermeabile.

Medicinali. Molto spesso sottovalutati, ma due infermieri viaggiatori come noi non possono che consigliarveli. Soprattutto per chi ha allergie varie, è meglio portarsi blister pack di farmaci di cui si conoscono già sia gli effetti che i benefici! Noi ci siamo documentati sul Messico e, sebbene non vi siano vaccinazioni consigliate da fare prima del viaggio, due sono le cose che non possono mancare nei nostri zaini: spray anti-zanzare e fermenti lattici.

Diciamo no alle punture di zanzara ma, soprattutto, no al cag***o! (Quando ci vuole, ci vuole ragazzi.)

Prodotti da bagno. Inutile ricordarvi che vi dovrete lavare i denti almeno due volte al giorno (come ci ricorda sempre la nostra amica igienista dentale Giulia, che salutiamo!), ma rullo di tamburi, dovrete anche lavarvi! E ci direte che i prodotti da bagno ci sono già in hotel, il che è verissimo ma noi amiamo l’avventura e alcune delle notti del nostro viaggio zaino in spalla abbiamo deciso che le passeremo in autobus, spostandoci tra le varie città. Super utili sono, in questi casi, le boccette già in formato 100ml (se anche voi ancora non vi siete abituati a questa cosa delle bustine trasparenti, fatevi una risata qui), comode da mettere nello zaino in un posto a portata di mano, pronte all’uso nel primo bagno pubblico decente che troverete. Almeno una volta nella vita bisogna provarle certe emozioni, vi faremo sapere come andrà!

Zaino in spalla è la parola d’ordine per questo viaggio, e vi abbiamo anche detto cosa ci metteremo dentro noi. Speriamo di ricordarci tutto e, soprattutto, di non farli pesare troppo, che altrimenti chi cammina più.

A questo punto non resta che iniziare il countdown definitivo!


Te veo pronto Mexicoooooo  

Facci sapere cosa ne pensi: