messico

Spostarsi in Messico con ADO, autobus diurni e notturni

marzo 13, 2017

Il vento tra i capelli, seduti su di un’amaca, in mezzo alla natura. “Questa é vita“, pensiamo.

IMG_2334

Al momento siamo a Cozumel e questo viaggio on the road ci sorprende ogni giorno di più, sempre una scoperta, una cosa imparata, una persona conosciuta.

Spostarsi in Messico

Tra tutte le cose imparate, ormai siamo dei pro per quanto riguarda gli autobus della linea ADO. Diurni e notturni, con brevi e lunghe distanze, coprono praticamente tutto il Messico.

Noi li abbiamo scelti, per tutte e tre le volte in cui ci siamo spostati nella prima parte del nostro viaggio, sempre notturni. Due i motivi principali: si risparmiano notti da pagare in albergo, perché si dorme sull’autobus, e proprio per questa ragione è maggiore il tempo utilizzabile per visitare, esplorare.

Considerate che siamo in Messico, le distanze tra una città e l’altra sono abbastanza lunghe e le cose da vedere tantissime. Prossimamente vi sveleremo il nostro itinerario nel dettaglio! Per ora vi diciamo solo che prevede 6 tappe sicure e una ancora incerta. Per raggiungerle? Un aereo, un tour organizzato, tre traghetti e tre autobus.

Gli autobus ADO

ADO è la più grande e conosciuta compagnia di autobus in Messico.

Quattro i servizi offerti: OCC, ADO, ADO GL e ADO PLATINUM.

Diverse fasce di prezzo, diverse fasce orarie e soprattutto diversi comfort offerti.

Noi abbiamo provato due categorie, ADO (classe media) e ADO GL (classe medio-alta), ve ne parliamo nel dettaglio poco più sotto.

IMG_2138

Comprare i biglietti per gli autobus ADO

Prima la cattiva notizia, non si possono acquistare online a meno che non si possegga una debit card messicana (cosa che ovviamente noi non abbiamo).

È veramente un peccato (o una loro ottima strategia? Dipende dai punti di vista ovviamente), sia perché sarebbe una bella spesa in meno da fare sul posto sia perché non potendoli prendere in anticipo si rincuncia ad un eccellente sconto, fino al 50%.

Una volta arrivati in Messico, potrete trovare almeno una stazione ADO in quasi ogni città. Dalla nostra esperienza sicuramente ne troverete una a: Città del Messico, Oaxaca, Palenque, San Cristobal, Merida, Chichen Itza, Tulum, Playa del Carmen e Cancun.

Gli sportelli per la compravendita dei biglietti spesso non offrono personale che sa parlare l’inglese, vi basterà avere qualcosa di scritto con città di partenza, città di destinazione, data e orario (ovviamente se tutto questo già lo avevate deciso prima del viaggio). Altrimenti vi basteranno le due città da/a cui viaggiare, e vi verrà mostrata tutta la schermata con i vari orari, prezzi e tipologia di servizio.

Tipologie di autobus ADO

Come vi abbiamo accennato già precedentemente, sono quattro le diverse categorie che ADO offre ai viaggiatori.

Ve le presentiamo dalla più basica, alla più “lussuosa”.

OCC: autobus mooolto basici che non offrono praticamente alcun comfort. Hanno il bagno sull’autobus e stop. Molte volte sono l’unica soluzione per determinate tratte e a quel punto non avrete scelta, se invece la possibilità di scelta l’avete noi vi consigliamo una delle prossime categorie.

IMG_2145.JPG

IMG_2144

ADO: buono! Aria condizionata regolabile, prese USB per ricaricare il cellulare, sedili reclinabili e davvero comodi. Bagno e TV. Noi lo abbiamo provato e ci siamo trovati davvero bene, vedendoli da fuori sembrano normali autobus di linea italiani ma dentro sono molto spaziosi e lo spazio è grande anche tra i diversi sedili. Consigliato per i viaggi lunghi, si dorme abbastanza bene!

IMG_2251
IMG_2252IMG_2254

ADO GL: super! Offre gli stessi servizi di ADO, con l’aggiunta di un bagno per uomini e uno per donne, possibilità di reclinare il sedile praticamente a 180 gradi e un kit da viaggio offerto (comprensivo di cuffiette, bottiglietta di acqua e caffè e zucchero in bustina). In fondo al bus, tra i due bagni, anche la macchinetta dell’acqua calda con le tazze. Consigliatissimo per i viaggi lunghi, si dorme molto bene!

ADO PLATINUM: purtroppo non abbiamo avuto l’onore di provarli (sono un po’ caretti eh), però li abbiamo intravisti nelle varie stazioni autobus. Offrono gli stessi servizi di ADO GL, lo spazio tra i sedili però è ancor maggiore! Più di questo purtroppo non vi sappiamo dire, magari ci farete sapere voi.

Sicurezza sugli autobus ADO

Siamo partiti con un po’ di preoccupazione dettata sia dal fatto che comunque abbiamo affrontato un viaggio di sette ore, uno di dodici e uno di ben sedici, sia da alcune delle esperienze lette su altri blog.

A noi è andata benissimo. Tralasciando il fatto che abbiamo dormito tranquilli come angioletti per quasi tutto il tempo dei tre viaggi, le strade sono sempre sembrate sicure e gli autisti (generalmente due che si alternano ogni tre ore circa) hanno l’autobus sotto controllo.

IMG_2155.JPG

Abbiamo passato tre diversi caselli autostradali e non abbiamo mai avuto alcun tipo di problema, avevamo letto di bande o sequestri, ma a noi non è successo proprio nulla.

Un’esperienza davvero positiva, e soprattutto sicura.

FAQ sugli autobus ADO

Nelle lunghe tratte, gli autobus si fermano? Sí, sia perché alcuni dei passeggeri devono scendere sia per permettervi di sgranchire le gambe o comprare qualcosa da mangiare e bere.

I biglietti si possono cambiare una volta acquistati? Sí, possono essere cambiate sia le corse che le date (e per fortuna!)

Che tipologia di bagaglio può essere portata sull’autobus? Ci sembra di aver letto in una stazione che il massimo di bagagli sia di due a testa, sicuramente non possono superare i 25 kg. I bagagli più grandi devono essere pesati e messi in stiva, questo procedimento viene fatto in una parte dedicata della stazione autobus ADO (vi verrà consegnato il bigliettino che corrisponde a quello apposto al vostro bagaglio, proprio come in aereo). Sulla tipologia di bagaglio, bè noi abbiamo visto casse di cibo, pacchi e valige veramente grandi quindi crediamo in un’amichevole flessibilità.

Ci sono controlli di alcun tipo? Solamente a Città del Messico abbiamo trovato il metal detector, e ci hanno controllato il “bagaglio a mano”. Una volta saliti sul bus poi, ad ogni stazione di partenza, vi riprenderanno con una telecamera per ragioni di sicurezza. Noi abbiamo apprezzato.

Quanto costano i biglietti? I prezzi variano sia in base al servizio che sceglierete (OCC, ADO, ADO GL o ADO platinum), sia in relazione alle offerte vigenti al momento dell’acquisto. Sul sito ADO troverete tutti i dettagli e potrete anche provare a procedere con l’acquisto. Cone già vi abbiamo spiegato, tuttavia, sembrerebbe non consentire di portare a termine il pagamento se si utilizza una carta di debito non messicana.


Speriamo di esservi stati utili, se ancora avete qualche dubbio da togliere la sezione commenti è proprio qui sotto e non costa nulla 🙂

Only registered users can comment.

Facci sapere cosa ne pensi: